In giro per l' Europa nel rispetto delle regole locali

quando si viaggia in auto in un paese europeo è importante conoscerne le regole che riguardano la circolazione stradale
 
Andare in vacanza in Europa con la propria auto è per molti una passione. Partire pensando di fare tappa in posti suggestivi e magari non programmati ha senza dubbio del fascino.
Ma quando si viaggia all’estero bisogna tenere conto delle regole della nazione che si sta attraversando; ogni nazione ha delle leggi diverse in termini di circolazione stradale e informarsi prima può evitare spiacevoli contravvenzioni.
 
Un primo aiuto può arrivare dalla consultazione del sito www.viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri dove si possono controllare gli aggiornamenti per norme e sanzioni.
 
E’ utile controllare le indicazioni relative alla segnaletica stradale, all’utilizzo degli anabbaglianti anche di giorno, alla tolleranza delle percentuali di tasso alcolemico che spesso sono inferiori a quelle italiane, e all’obbligo a bordo di kit di Pronto Soccorso previsto da alcuni paesi.
 
Prima di partire occorre poi controllare che l’Assicurazione sia in corso di validità e di essere in possesso della Carta Verde che consente di circolare nei paesi esteri con la copertura dell’Assicurazione RCA.
Per l’elenco dei paesi in cui è necessario il possesso della Carta Verde è possibile consultare il sito dell’Ufficio centrale Italiano.
 
Se si è in possesso della polizza ViaggiaConMe di Intesa Sanpaolo Assicura negli stati del sistema Carta Verde, con un veicolo immatricolato in uno dei paesi dell'Unione Europea, Islanda, Lichtenstein, Norvegia e Svizzera è possibile beneficiare dell’assistenza a disposizione 24 ore su 24 per avere supporto nelle emergenze di viaggio previste dalla propria polizza.