Vacanze all'estero, si ma partire informati

Quando si parte per l'estero è sempre utile raccogliere informazioni sul paese di destinazione
 
Prima di partire per un viaggio all’estero occorre informarsi non solo sui monumenti, i musei o i luoghi che si vogliono visitare ma anche sui documenti necessari per viaggiare in quel paese, sula necessità o meno delle profilassi, sulle abitudini che si incontreranno.
Ecco un breve elenco di cose utili da sapere prima di fare le valigie:
  • Documenti di viaggio: la carta di identità italiana valida per l’espatrio va bene in molti paesi ma il passaporto resta il documento riconosciuto ovunque purchè ovviamente in corso di validità.
  • Assicurazione sanitaria: all’interno dell’Unione Europea o nei Paesi che hanno stipulato la convenzione è possibile avere un’assistenza sanitaria diretta presentando la documentazione prevista; negli altri Paesi l’assistenza sanitaria viene fornita a pagamento. Se si viaggia con l’organizzazione di un tour operator occorre controllare se nel pacchetto di viaggio sia prevista una polizza sanitaria.
  • Bagaglio: è sempre utile informarsi se ci sono merci che non si possono trasportare o se per altri occorre rispettare delle restrizioni quantitative. Anche per il denaro contante occorre sapere quali sono i quantitativi limite oltre i quali bisogna fare una dichiarazione di possesso.
  • Animali: all’interno dell’Unione Europea gli animali da compagnia possono circolare liberamente ma devono essere muniti di passaporto europeo rilasciato da un veterinario autorizzato e certificato di vaccinazione che attesti l’avvenuta profilassi contro la rabbia. L’animale deve inoltre avere un microchip elettronico o un tatuaggio leggibile con il codice di identificazione che deve corrispondere a quello riportato sul passaporto.