Organizzare una vacanza a misura di bambino

Per viaggiare coi bambini occorre una buona programmazione del viaggio
 
Viaggiare coi bambini spesso provoca ansia soprattutto nei neo genitori ma con una buona organizzazione e scegliendo mete adatte all’età dei piccoli la vacanza si rivela un piacevole momento per passare del tempo insieme.
Come pianificare dunque? A cosa pensare per programmare una vacanza in famiglia?
 
Innanzitutto scegliere la destinazione!
Per farlo può essere utile tenere in considerazione il clima e la temperatura. Evitare località troppo piovose, troppo calde o fredde. Bisogna informarsi sugli standard alimentari e sulla sicurezza in modo che i bambini abbiano spazi adeguati per muoversi e giocare.
Informatevi se sono presenti assistenti pediatrici o un pronto soccorso a cui rivolgersi se il piccolo si ammala durante la vacanza,
Tenete in considerazione un eventuale fuso orario e la lunghezza del viaggio; se il tragitto è lungo vanno previste delle soste per permettere al bambino di bere, mangiucchiare dei panini o un frutto e sgambettare un po’!
 
Una volta scelta la destinazione bisogna programmare il viaggio.
Portate sempre con voi piccoli snack, succhi di frutta e bottigliette di acqua fresca.
Se il bambino è abituato a dormire nel pomeriggio mantenete il suo ritmo così non arriva alla fine della giornata troppo stanco. 
Nel fare il bagaglio per il bambino non dimenticate di portare il suo orsacchiotto preferito e alcuni dei suoi giocattoli in modo che abbia sempre intorno le cose a lui familiari.
 
Una volta in vacanza cercate di alternare visite a località o musei con momenti di relax, divertimento e gioco per il bambino lasciandolo libero di sperimentare e conoscere il nuovo ambiente con la vostra supervisione.
Durante il soggiorno si potrebbero incontrare delle piccole difficoltà … l’importante è sdrammatizzare e non scoraggiarsi e soprattutto ricordarsi di essere in vacanza!