Salute digitale: ma quanto piace agli italiani la wearable tech?

oggi sono disponibili molti dispositivi wearable che ci aiutano a tenere sotto controllo lo stile di vita
 
Negli ultimi anni la wearable tech sta conquistando un numero sempre maggiore di persone: chi indossa il contapassi per sapere se cammina abbastanza, chi il cardiofrequenzimetro per correre al ritmo giusto, chi il braccialetto per sapere se ha dormito un numero di ore sufficienti e chi  gli occhialini che rilevano il movimento oculare. 
 
Questi dispositivi comodi, facili da usare e utili piacciono molto agli italiani, eccone alcuni tra i più curiosi:
  • Sistemi integrati di lenti a contatto e occhiali intelligenti. Queste lenti usate da sole sono normali lenti a contatto ma associate a un paio di smart glass vengono connesse ad internet e proiettano direttamente sulla retina dell’utente una serie di informazioni relative alle previsioni del  tempo, alla strada percorsa, a dettagli del paesaggio.
  • Calze intelligenti per i corridori. Nel tessuto sono inseriti dei nanosensori che riportano dati come la postura del piede, i chilometri percorsi, la falcata, il battito cardiaco
  • Braccialetti elettronici per il sonno. Si collegano allo smartphone e dicono quanto si dorme e svegliano con una vibrazione dopo aver monitorato la qualità del sonno. 
  • Sensori che si collegano al telefonino con una moltitudine di funzioni. Questi sono i preferiti da molte persone. Si accompagnano ad app che danno informazioni utili nel quotidiano, tracciano l’attività fisica, gli esercizi fatti in palestra, le calorie ingerite e quelle bruciate, il battito cardiaco e altre informazioni richieste che permettono di monitorare lo stile di vita di ciascuno.