Salute: quali controlli effettuare con regolarità.

Un check-up medico periodico è fondamentale nella prevenzione di molte malattie.

 

Prendersi cura della propria salute è molto importante. L’alimentazione, lo stile di vita e una serie di esami ripetuti regolarmente, aiutano a fare il punto della situazione e possono rivelarsi fondamentali nella prevenzione di alcune malattie.
Tendenzialmente i controlli andrebbero effettuati ogni 5 anni fino ai 40 anni di età e poi ogni anno.
  
Ecco un breve elenco degli esami che dovrebbero rientrare in un buon check-up:
 
  • Esami del sangue: servono per individuare la quantità di glucosio presente nel nostro sangue e quindi prevenire il diabete e per individuare il colesterolo in eccesso
  • Analisi delle urine: sono importanti perché aiutano a diagnosticare un eventuale mal funzionamento del fegato.
  • Elettrocardiogramma: utile per escludere la presenza di disfunzioni cardiache
  • Spirometria: utile per verificare il corretto funzionamento del sistema respiratorio
  • Controllo della vista e visita audiometrica: utile per verificare la funzionalità del sistema visivo ed uditivo, infatti un loro buon funzionamento riduce anche il rischio di incidenti tra le pareti domestiche.
 
Ci sono poi esami più specifici che variano in funzione dell’età e del sesso della persona sottoposta a check up. Una buona regola è quella di definire con il proprio medico curante controlli generici e specifici da eseguire con cadenza regolare.