Primo soccorso in caso di incidente

Prestare aiuto in caso di incidente è obbligatorio e meglio chiamare subito il 118
 
Tutti noi passiamo buona parte del nostro tempo a bordo di un’automobile, come autisti o semplicemente come passeggeri.
Ma difficilmente ci soffermiamo a pensare che potremmo trovarci coinvolti in un incidente, anche solo come spettatori.
E in quel caso che fare?
Per prima cosa ricordiamo che prestare aiuto a chi si trova in situazione difficoltosa è obbligatorio, non solo moralmente ma anche perché il codice stradale punisce penalmente l’omissione di soccorso.
Questo però non significa che dobbiamo improvvisarci medici; le regole da seguire non sono molte e spesso sono semplici misure di buon senso.
  • Per prima cosa chiamare soccorsi e restare con l’infortunato fino al loro arrivo. La centrale operativa del 118 può essere contattata gratuitamente 24 ore su 24 da qualsiasi dispositivo
  • Occorre anche informare su quante sono le persone coinvolte, definire il più preciso possibile il luogo dell’incidente e la gravità delle lesioni riportate
  • Non bisogna mai spostare la persona infortunata per non rischiare di peggiorare i traumi subiti dall’infortunato
  • Se richiesti dai soccorritori fornire le proprie generalità e i propri recapiti, possono essere utili in caso di ulteriori chiarimenti sulle dinamiche dell’incidente.
In queste situazioni ricordiamoci anche di non esporci a nostra volta a situazioni pericolose, se scendiamo dalla nostra auto occorre indossare il giubbotto catarifrangente.
Infine ricordiamoci di non abbandonare l’infortunato fino all’arrivo del personale competente, controlliamo che sia cosciente e assistiamolo con le parole fino a quando non arriva l’ambulanza.