Le multe emesse dagli ausiliari sono valide?

Le multe emesse dagli ausiliari sono valide nelle aree di competenza o limitrofe
 
Quando si trova sul parabrezza dell’auto una multa emessa da un ausiliario del traffico, il cosiddetto “vigilino”, le domande sono sempre le stesse: la multa è valida? Che ruolo ha l’ausiliario del traffico?
 
L’ ausiliario del traffico è una figura istituita dall'articolo 17 commi 132 e 133 della legge n.127 del 15 maggio 1997 (c.d. Bassaninibis) che integra i soggetti con servizi di polizia stradale per prevenire e accertare comportamenti irregolari in materia di sosta..
 
Per quanto riguarda la legittimità di queste contravvenzioni, occorre dire che gli ausiliari del traffico affiancano i servizi di polizia stradale nel prevenire e accertare violazioni alle norme che riguardano la sosta e la fermata dei veicoli e quindi le multe che redigono hanno validità solo nelle aree di loro competenza o strettamente limitrofe, dove per limitrofo si intende lo spazio minimo indispensabile alla manovra di un veicolo per accedere all’area di sosta.
L’ausiliario non ha facoltà di occuparsi delle contestazioni relative alla circolazione.