Moto verdi e sicure

Veicoli a due ruote e a più basso impatto ambientale
 
Dal Parlamento Europeo arriva la richiesta di veicoli a due ruote più sicuri e di più basso impatto ambientale.
Moto “green” e sicure quindi, ma con ancora molta strada da fare.
Scooter, motorini e moto rappresentano infatti solo il 2% del traffico stradale ma causano ogni anno il 16% degli incidenti mortali nell’ UE.
Per ridurre queste cifre,  in seduta plenaria a Strasburgo, i deputati hanno votato per un giro di vite puntando 
su tre concetti:
  • Semplificazione della normativa
  • Più sicurezza grazie ad un migliore sistema frenante
  • Riduzione delle emissioni entro cinque anni
 
Queste importanti novità verranno introdotte a tappe e in base alla cilindrata del veicolo.
Per le moto superiori a 125 cc saranno obbligatori come dotazione:
  • l’Abs
  • l’accensione automatica delle luci all’avvio del motore
  • il computer di bordo applicato sul manubrio.
 
Gli scooter potranno adottare lo stesso sistema o uno analogo.
Entro la fine del 2019 la Commissione è tenuta ad un check di  monitoraggio della normativa per analizzare l’efficacia delle misure previste, i costi e i risparmi.
Entro il 2020, infine, si dovrà passare allo standard Euro 5 sia per le moto sia per i ciclomotori.