Temperature in calo e batteria: un binomio che spesso non va d'accordo

Le temperature basse possono scaricare la batteria e se l'auto proprio non parte va sostituita
 
In vista delle temperature rigide che caratterizzano questo periodo dell’anno l’auto va sempre preparata con una serie di controlli al motore, ai pneumatici, ai tergicristallo e alla batteria. Ma può capitare che le l’abbassarsi della colonnina di mercurio provochi comunque qualche guaio, ad esempio non è così infrequente trovare la batteria scarica, magari proprio al mattino quando si è sempre di fretta!
 
Che fare dunque?
  • Innanzitutto occorre verificare che la batteria non sia del tutto scarica.
Se l’auto ha un motore con carburante si può schiacciare il pedale e poi rilasciarlo; questo movimento dovrebbe aiutare il motore ad accendersi in quanto porta al collettore un po’ di benzina. Questa azione non va ripetuta perché se si accumula troppa benzina l’auto rischia di ingolfarsi.
A questo punto si può tentare di mettere la chiave in posizione di accensione e far lavorare l’avviamento per 15 secondi circa; non oltre per non rischiare di bruciare il motorino di avviamento e senza schiacciare l’acceleratore. Se l’auto ancora non parte bisogna aspettare qualche minuto prima di riprovare tenendo conto che il motorino ha un grande assorbimento e quindi ripetuti tentativi contribuirebbero ad abbassare ulteriormente la carica della batteria.
Durante queste operazioni è consigliabile tenere spenti i fari, il condizionatore e la radio in modo da lasciare a disposizione dell’accensione tutta l’energia possibile.
  • Se non succede nulla, i tentativi che restano da fare sono l’accensione a spinta o l’utilizzo dei cavi.
L’utilizzo dei cavi è meglio avvenga sotto la guida di un esperto e tenendo presente che:
le batterie dei due veicoli devono avere lo stesso livello nominale di tensione (generalmente 12V)
i cavi di avviamento vanno collegati secondo un preciso ordine
il motore del veicolo funzionante deve girare prima di tentare l’accensione coi cavi per evitare di scaricare la batteria.
  • Se anche così l’auto non si mette in funzione è meglio rivolgersi ad un meccanico per evitare danni al motore.
E per chi è assicurato con la polizza ViaggiaConMe di Intesa Sanpaolo Assicura è sufficiente schiacciare il bottone della box per ricevere l’assistenza necessaria.