Dopo le feste è il momento di fare due conti: il risparmio può cominciare in cucina!

Ridurre il budget destinato alla spesa aiuta a risparmiare
 
Passate le feste arriva il momento di dare una controllatina al portafoglio per cercare di rientrare da tutte le spese che caratterizzano il periodo natalizio. Un buon punto di partenza può essere la cucina. Mettere in pratica una serie di buone abitudini può aiutare a gestire meglio il budget destinato alla spesa, a ridurre gli scarti e ad utilizzare al meglio gli elettrodomestici delle nostre cucine.
 
Cominciamo dalla spesa.
La grande distribuzione offre sempre sconti o promozioni che spesso inducono ad acquistare prodotti di cui non abbiamo bisogno  o in quantità eccessiva. Per evitare acquisti esagerati, può essere d’aiuto andare a far la spesa con una lista di quello che realmente serve e con un po’ di tempo a disposizione in modo da valutare gli acquisti senza fretta prestando attenzione alla data di scadenza.
Una volta a casa i prodotti acquistati vanno riposti in frigorifero in base alla loro tipologia.
Carne e pesce vanno nella parte più fredda; uova , latticini e dolci con creme vanno nella parte centrale, mentre frutta e verdura vanno conservate nei cassetti in basso dove la temperatura maggiore evita di danneggiarli. Le mensole interne alla porta vanno bene per burro, bibite e acqua poiché sono le zone più calde e quindi conservano bene i prodotti che necessitano solo di una leggera refrigerazione.
Un giusto posizionamento degli alimenti permette una conservazione più lunga e lasciare un minimo spazio tra un prodotto e l’altro aiuta il ricircolo dell’aria e quindi il mantenimento di una temperatura costante che a sua volta favorisce il risparmio energetico.
 
Anche il modo in cui si cucina può essere fonte di risparmio.
È buona abitudine cucinare per primi gli alimenti con la data di scadenza più vicina e non cucinare troppo cibo in modo da evitare sprechi e avanzi che prima di essere buttati possono costituire la base per nuove ricette fantasiose e gustose.
 
Se si ha a disposizione del tempo libero si possono anche preparare in casa alcuni alimenti semplici come conserve, confetture, yogurt, pizza o biscotti. È un buon modo per selezionare gli ingredienti acquistando solo quelli che servono, risparmiare denaro ed acquisire abitudini alimentari più sane.