Assicurazione auto: a breve sparirà il contrassegno dal parabrezza!

Niente più contrassegno rca sul parabrezza
 
Dopo la patente e la carta di identità, anche il contrassegno dell’assicurazione si modernizza.
 
Il Regolamento del Ministero dello Sviluppo Economico (decreto n. 110 del 9 agosto 2013), pubblicato in gazzetta ufficiale, sancisce la progressiva dematerializzazione dei tagliandi esposti sul parabrezza che troverà piena e completa attuazione entro il 18 ottobre 2015, con la conseguente eliminazione dell’obbligo di esporre sulle autovetture il contrassegno cartaceo.
All’ “Alt!” della pattuglia stradale quindi l’agente non dovrà più guardare il tagliandino esposto ma si collegherà direttamente con un database istituito dalla direzione generale della Motorizzazione e alimentato in tempo reale dalle Compagnie Assicurative.
Questo permetterà di effettuare immediatamente un controllo sulla regolare copertura assicurativa del veicolo.
A questi fini potranno inoltre essere utilizzati i sistemi di rilevazione automatica delle targhe già in uso per il controllo della velocità e per il controllo dell’accesso alle zone a traffico limitato. L’accesso alle informazioni contenute nel database sarà consentito con le opportune cautele, oltre che alle forze dell’ordine,  anche agli assicurati che potranno verificare l’esistenza e validità della propria copertura e ai  danneggiati coinvolti in incidenti stradali per acquisire le informazioni relative al veicolo danneggiante.
 
In questo modo sarà possibile contrastare con maggiore efficacia i fenomeni della contraffazione delle assicurazioni e delle auto che circolano senza assicurazione.
Circolare con contrassegno falso è un reato penale punibile con reclusione da 6 mesi a 3 anni, mentre circolare senza copertura assicurativa è una violazione dell’ Art. 193 del Codice della strada e prevede una sanzione pecuniaria..
 
Per gli automobilisti senza “tutte le carte in regola” è arrivato il momento di provvedere!